Fiamma con ago ipodermico

Con questo metodo si prova e si valuta il rischio d’incendio di un materiale plastico nel caso di impiego di una fiamma con ago.

Con questa prova si determinano gli effetti di una piccola fiamma sul provino. In questo modo si stabilisce in particolare il grado di severità, ovvero la durata di azione della fiamma, con la quale il materiale soddisfa ancora i requisiti dati.

 

Esecuzione:
Un provino viene tensionato verticalmente su una carta velina. Con una fiamma a gas propano si esegue una fiammatura dei bordi e della superficie. Vengono determinati la durata della combustione, il comportamento della combustione e il grado di severità (durata di azione) della fiammatura. La prova viene eseguita di solito su componenti o su sezioni di componenti.