Resistenza alla corrente di fuga ad alta tensione

Con questo metodo si può valutare quanto i materiali isolanti che vengono utilizzati con alte tensioni all’aperto, sono inclini alla formazione di traccia.

In caso di impiego all’aperto gli isolatori sono spesso esposti ad un’alta umidità. La capacità di isolamento elettrico può ridursi così tanto che si viene a formare una via di dispersione sulla superficie dell’isolante. In questa prova viene rilevata la resistenza alla corrente di fuga che contrassegna la resistenza all’isolamento della superficie del materiale isolante e definisce la corrente di fuga massima consentita.

 Hochspannungskriechstromfestigkeit

 

Provini 130 mm x 50 mm x 6 mm
Tensione di prova tra 1,0 kV e 7,0 kV (in passi di 250 V)
Soluzione di prova 0,075 ml / min a 1,5 kV
0,15 ml/min a 2,5 kV
0,30 ml/min a 3,5 kV
0,60 ml/min a 4,5 kV
Criterio per il guasto
secondo il metodo A:
  • La corrente supera i 60 mA
  • Il campione brucia
  • Si forma un foro
Criterio per il guasto
secondo il metodo B:
  • Le vie di dispersione raggiungono la marcatura di (25 mm)
  • Il campione brucia
  • Si forma un foro
  • La corrente supera i 60 mA

 

Resistenza alla corrente di fuga ad alta tensione Resistenza alla corrente di fuga ad alta tensione

 

Risultato del metodo di prova La tensione di prova massima, alla quale cinque campioni sopportano il carico per 6 h, senza che venga raggiunto un criterio per il giudizio del guasto.