Stabilità al calore

La stabilità al calore è una misura per la resistenza alla temperatura delle materie plastiche. Con stabilità dimensionale al calore si intende la capacità di un provino, a una determinata condizione di carico, di mantenere la sua forma fino a una determinata temperatura o, a una temperatura di prova stabilita, di non superare un livello di deformazione predefinito.¹

La stabilità dimensionale al calore può essere determinata con diversi metodi di prova a norma, tra i quali il metodo Vicat e la temperatura di stabilità al calore.

Nella panoramica seguente si trova il metodo di prova per la stabilità al calore che il Thermoplastics Testing Center UL esegue per voi.

 

Metodo di prova di stabilità al calore Norme
Vicat DIN ISO 306
ASTM D1525
Temperatura di stabilità al calore DIN EN ISO 75
ASTM D648
JIS K7207

 

 

Indicazione delle fonti

1 Grellmann, W., Seidler, S. (Hrsg.): Kunststoffprüfung
  Carl Hanser Verlag, Monaco/Vienna (2011)
  2. edizione, pp. 591/592, (ISBN 978-446-42722-8)
AVVISO IMPORTANTE: La nostra email policy sta cambiando in accordo al Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR)
UL sta implementando una nuova politica in materia di posta elettronica, in virtù dell’impegno preso in difesa della sicurezza e della privacy dei nostri clienti. La preghiamo di confermare la Sua volontà di continuare a ricevere e-mail periodiche da UL LLC (UL) contenenti best practice, materiale formativo, ricerche di settore, news, aggiornamenti e promozioni su prodotti e servizi offerti da UL facendo clic sul pulsante CONFERMA qui sotto.
CONFERMA >